Libringioco

La verità non esiste, esistono solo storie (Jim Harrison)

Cosa faccio

L’attività di promozione alla lettura che faccio con gli studenti delle Scuole Secondarie di Primo Grado consiste soprattutto nei tornei di lettura!

Che cos’è un torneo di lettura?

Il torneo di lettura è un gioco di squadra che coinvolge i ragazzi a scuola, in biblioteca o anche nelle librerie. E’ una gara basata sui libri, che costituiscono il campo di gioco sul quale le squadre si confrontano.
Il torneo è organizzato in due fasi:

  1. la fase di allenamento, cioè la lettura dei libri
  2. la gara vera e propria, cioè le sfide e gli scontri diretti

Durante la prima fase i giocatori devono leggere. Quanti libri? Dipende. Uno, due, tre libri possono essere sufficienti per un buon gioco di squadra, ma per vincere bisogna leggere il più possibile.

Durante la gara vera e propria, i gruppi si confrontano su 9/10 giochi di tipo enigmistico, contenutistico, linguistico, e chi più ne ha più ne metta! Al termine di ogni gioco, le squadre ottengono dei punti. Alla fine del torneo, si stila una classifica. La squadra che ha ottenuto più punti è proclamata vincitrice del torneo.

Perché partecipare a un torneo di lettura?

Scopo del gioco è mostrare ai ragazzi che leggere non solo è istruttivo, necessario, utile, bla bla bla… ma che è anche divertente! Incredibile, vero? Nel proporre i libri da leggere tengo in considerazione le abitudini di lettura e i gusti letterari dei giocatori. Nelle bibliografie inserisco solo libri di qualità, che spaziano in tutti i generi, dal classico, al romanzo storico, al fantasy, all’umoristico. Inoltre c’è sempre almeno un libro di facile lettura. In questo modo tutti i partecipanti possono dare un contributo alla squadra, anche chi legge poco. Ogni anno inserisco in bibliografia libri diversi. Ogni anno preparo giochi diversi!

Allora, perché non provare?

Annunci

One thought on “Cosa faccio

  1. Ho letto “Stelle di cannella”, è un libro molto bello nella sua tristezza. È molto scorrevole e chiaro. All’inizio (il primo capitolo) non mi piaceva, sembravava noioso, ma poi diventava sempre più interessante. Molto bella la fine, che fa capire che la famiglia e lo stesso David cel’hanno fatta, hanno cambiato la loro vita. Mi è dispiaciuto per Kors, il gatto. Per il resto, consiglio di leggerlo.

    Mi piace

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...