Leonardo e la penna che disegna il futuro fa parte della collana Lampi di genio di Editoriale Scienza, che raccoglie autobiografie immaginarie di grandi scienziati, raccontate in maniera divertentissima ma con grande attenzione alla verità. I titoli in collana sono stati tutti scritti e illustrati da Luca Novelli, un personaggio molto particolare. Hanno riscosso grande successo anche all’estero, tanto da essere tradotti in tedesco, spagnolo, portoghese, ungherese e perfino in arabo, coreano, turco, cinese, giapponese, e queste sono solo alcune delle lingue in cui si possono leggere. Ma non è tutto! Rai Educational ne ha tratto un programma televisivo per ragazzi trasmesso da Rai 3, le cui puntate sono disponibili online.

La trama è molto molto molto semplice, e si può riassumere così: Leonardo da Vinci nasce nel 1452 vicino a Vinci da un notaio e da una madre di umili origini. Nonostante non sia un figlio legittimo, il padre mantiene i suoi studi, mandandolo a Firenze, “a bottega” dal Verrocchio. Leonardo si mostra portato non solo per la pittura ma anche per le altre arti, come la scultura, e si fa notare da Lorenzo de’ Medici. Nel 1482 Leonardo è a Milano alla corte di Ludovico il Moro dove continua a dipingere e inizia gli studi di meccanica, le invenzioni di macchine militari, la messa a punto di varie tecnologie.  Tra il 1499 e il 1508 conduce una vita errabonda che lo porta a Mantova, ospite degli Este, a Venezia, a Roma e di nuovo a Firenze. Nel 1502 Leonardo viene assoldato da Cesare Borgia – il bieco assassino – in veste di architetto e ingegnere militare. Gli ultimi anni della sua vita (1508-1519) lo vedono di nuovo a Milano, di nuovo a Roma, e infine ospite di Francesco I in Francia, dove muore nel 1519. Leonardo fu pittore, architetto, tecnologo, ingegnere, filosofo e ricercatore e il suo genio poliedrico fu riconosciuto già ai suoi tempi.

A prescindere dal riassunto del libro, è interessante scoprire cosa ha fatto Luca Novelli nella sua vita: un sacco di cose, bravissimo lui! Potete trovare informazioni su di lui sia sul suo suo sito ufficiale che nella pagina che il sito della sua casa editrice gli dedica. Ancora: nel canale Giunti editore di Youtube si trova un’intervista a Luca Novelli breve e curiosa perché è stata girata alla Fiera del Libro di Bologna nel 2009, anno dell’astronomia (vi ricorda qualcosa?). Eccola:

In questa intervista si parla anche della serie “Lampi di genio in tv”. Se andate sul sito della trasmissione, potete vedere le puntate dedicate a vari scienziati (ad esempio i fratelli Lumière, Thomas Alva Edison, Enrico Fermi, Gutenberg, Ferdinando Magellano, Guglielmo Marconi e tanti altri).

Peccato che manchi proprio Leonardo… Toccherà leggerlo!

L’incipit

“Bentrovati. Sono Leonardo, figlio di Ser Piero da Vinci, notaio. Sono nato ad Anchiano, in pugno di case vicino a Vinci, il 15 aprile 1452. Sono nato di sabato, alle ventidue e trenta direste voi, che avete al polso l’ orologio. “Nella terza ora della notte”, così invece ha scritto nonno Antonio sul suo libro.”

La citazione

“Oggi è un giorno decisivo per la mia vita. Mio padre mi ha accompagnato nella bottega d’arte più attiva della città, quella di Andrea del Verrocchio… Il mio primo compito sarà quello di macinar pietre dalle quali si ricavano i colori.”

Annunci